• Home
  • Recensioni
  • Blog
  • “Filosolfeggiando – (S)quinterni di (S)confessioni” di Bruno Aprea

{youtube}jqqfNl2y1Ds{/youtube}

 

 

"La memoria distilla i più intensi percorsi dell'anima riproponendoli come realtà di vita parallela. E allora non so più dove sono e credo che della vita sia più viva la memoria"

 

Alla Serra del Teatro di Villa Torlonia di Roma è stato recentemente presentato il libro d'esordio del Maestro Bruno Aprea, "Filosolfeggiando". All'incontro, moderato da Virginia Foderaro, hanno partecipato insieme all'autore anche il critico d'arte e musicologo Claudio Strinati, lo scrittore e drammaturgo Rocco Familiari, il musicologo Dinko Fabris, e Massimo Fargnoli, già direttore artistico dell'Orchesta Sinfonica RAI di Napoli.


Inserirlo in un genere letterario predefinito non è possibile. Filosolfeggiando è un libro di impossibile classificazione, che traspone fraseggi e strutture musicali in forme letterarie che abbracciano contemporaneamente arte, etica, eros, musica e costume. Anche il titolo, divertente gioco di parole, è emblematico, e sottolinea ironicamente l'intreccio tra le varie arti che è alla base dell'opera. Sono stati infatti proprio i punti di contatto tra le diverse arti, a ispirare Bruno Aprea, spingendolo alla formulazione di racconti, aforismi e idee narrative di vario genere, che ha poi ha scelto di racchiudere in questo libro.

Quelli di Aprea sono sintetici racconti, aforismi arditi, brevi e gustosi saggi, spesso documentati con immagini e citazioni. Grazie alla sua incisività, fatta di suoni che rincorrono le parole, caratterizzata da una musicalità che pervade anche i concetti, la scrittura di Aprea vanta esecuzioni pressoché perfette, che fanno del suo libro un antidoto naturale contro la noia e la depressione.


Al di là del semplice divertissement e oltre l'esercizio di stile, l'opera prima letteraria del Maestro, che ha affrontato la sfida della scrittura con coraggio, stupisce per la meticolosa, certosina attenzione ai particolari celata da beffarda naturalezza.

 

Nei due estratti video che seguono, vediamo il Maestro Aprea ospite della trasmissione "Mille e un libro" di Gabriele La Porta, e "Sottovoce" di Gigi Marzullo.

 

{youtube}wDknZeOS9hw{/youtube}

 

 

http://creativemedia4.rai.it/podcastcdn/raiuno/sottovoce/Sottovoce_2014/3893391.mp4