• Home
  • News
  • Blog
  • Arrivederci Bologna Children’s Book Fair, benvenuto Weekend dei giovani lettori

Arrivederci Bologna Children’s Book Fair, benvenuto Weekend dei giovani lettori

Si è conclusa ieri la 53esima edizione di Bologna Children’s Book Fair, la manifestazione dedicata ai libri per ragazzi tenutasi dal 4 al 7 aprile a Bologna. Per chi se la fosse persa non è però troppo tardi: dall’8 al 10 aprile torna l’apertura al grande pubblico con il "Weekend dei giovani lettori”.

 

 

Questa edizione della fiera ha visto la partecipazione di 1200 espositori da oltre 70 Paesi sotto il leitmotiv Fuel the Imagination.

Si dice che “il futuro debba essere immaginato per essere interpretato e realizzato e la mia impressione è che a Bologna il lavoro degli operatori professionali internazionali di questo settore sia un aiuto essenziale per i nostri bambini per immaginare e realizzare un mondo migliore. Ed è un lavoro premiato dal mercato – ha osservato il presidente Boni - Il titolo che abbiamo dato a questa edizione 2016 è Fuel tha Imagination. A Bologna tocchiamo con mano l‘immaginazione di chi si impegna per raccontare il mondo ai nostri ragazzi, per aiutarli a diventare uomini migliori. E’ l’immaginazione di una comunità multiculturale, che porta nella nostra città il valore della diversità e soprattutto dell'uguaglianza nella diversità. Il messaggio che esce dai padiglioni della Fiera del Libro per Ragazzi è che il confronto fra diverse culture è un momento essenziale di crescita, per un futuro in cui rispetto, istruzione, possibilità non siano solo buone intenzioni ma siano alla base di vite felici e consapevoli, in tutto il mondo”.

Un appuntamento culturale immancabile, quello di Bologna, per fare il punto sullo stato dell’arte e per anticipare le tendenze in campo di illustrazione e letteratura, di pagine e di digitale. La fiera comunque, sebbene conclusa, non finisce di offrire sorprese ai suoi visitatori. Incontri, grandi autori, laboratori e una ricchissima libreria internazionale: tutto questo sarà a disposizione del pubblico per una tre giorni dedicata agli appassionati, non più solo agli addetti ai lavori. Il Weekend dei giovani lettori, patrocinato dal Centro per il Libro e la Lettura del Ministero dei Beni Culturali, proporrà a bambini, ragazzi, famiglie e a tutti gli appassionati, appuntamenti, incontri, visite guidate e laboratori con i grandi nomi dell’editoria per i piccoli lettori. Sarà l’ultima occasione per visitare la Mostra Illustratori, punta di diamante della Fiera, alla sua 50esima edizione. Le oltre 15.000 tavole illustrate partiranno poi per una lunghissima tournée internazionale che la porterà in cinque musei d’arte in Giappone, in sei biblioteche nazionali in Cina e negli Stati Uniti, a Chicago, al Columbia College. Il linguaggio delle illustrazioni non conosce confini e sta acquisendo un rilievo sempre maggiore, rilievo che negli ultimi anni è confermato dal successo crescente dei cosiddetti silent books, i libri in cui a parlare non è la scrittura, ma l’immagine.

Nel padiglione 21, si troverà la ricchissima libreria internazionale, dove un gruppo di librai specializzati guiderà il pubblico attraverso libri da tutto il mondo, creando uno spazio di scoperta, di riflessione, di conoscenza.

Non mancheranno ovviamente incontri e laboratori, che durante il weekend animeranno la libreria e la piazza centrale della Fiera: incontri e firma-copie con autori; eventi legati al centenario di Roald Dahl; laboratori e appuntamenti ludo-didattici che tratteranno diversi temi, dalle tecniche di illustrazione al cibo, dalla statistica alle invenzioni; incontri su Odissea, Divina Commedia, Italo Calvino (In occasione del 60° anniversario della pubblicazione delle Fiabe Italiane) e alla scoperta dell’Orlando Furioso.

Infine Pinocchio prima di Pinocchio, uno spettacolo in immagini per due musicisti e un illustratore dedicata alla storia di un esile ramo dell’albero della vita e alla genesi del più poetico dei pinocchi.

Un appuntamento da non perdere, quindi, per chi non avesse partecipato a Bologna Children’s Book Fair, e avesse voglia di passare una giornata circondato da arte e letteratura.