I figli di Baal #consiglidaleggere

Per chi si fosse perso la saga fantasy di Francesca Costantino I figli di Baal, un’occasione imperdibile per rimediare: sul Curcio Store l’intera trilogia in un cofanetto scontato del 15%! #consiglidaleggere

 

i-figli-di-baal-la-trilogia_ps.jpg

 


I figli di Baal, una trilogia fantasy, ma imbevuta di elementi originali, provenienti da universi diversi. Il rock in primis è uno dei protagonisti della narrazione: «Un periodo di stanchezza letteraria del filone urban fantasy c’è stato e I Figli di Baal ha il merito di rinfrescare il settore. Il collante di un’avventura costruita con grande abilità è la musica rock, che riesce a placare i demoni e le più svariate identità» (Alessandra Rota, La Repubblica).


Jason, Sean e Victoria, tre destini diversi, inconsapevolmente legati fra loro.


Sean è un poliziotto di una New York fra gli anni ‘80 e ‘90 che libera dai criminali grazie a un insolito intuito quasi sovrannaturale. Ha una passione sfrenata per la musica, un carattere deciso e ribelle, e gli capitano spesso episodi di trance che non riesce a spiegarsi.


Victoria vive in un mondo completamente diverso, quello di Aurigard, in un villaggio di cui non accetta le tradizioni: è un’adolescente ribelle che non vuole accontentarsi del ruolo a cui sono relegate le donne nella sua società, va a caccia e sogna avventure e gloria. Quando il destino busserà alla sua porta, sotto le sembianze dell’Elfo Haziel, non potrà fare a meno di seguirlo.


Jason infine, fratello di Sean, è nel primo libro il più consapevole dei protagonisti, e in seguito a uno scontro col nemico verrà scaraventato negli Inferi.


I tre riusciranno a compiere il proprio destino? Il potere di Baal tornerà a essere forte?
Ispirata ai giochi di ruolo cult D&D, Diablo e Baldur’s Gate questa trilogia crea un universo magico, dall’ambientazione gotico-metropolitana che non vorrete abbandonare.