• Home
  • News
  • Blog
  • «I Figli di Baal» vince il Premio Cittadella-Magia urbana prêt-à-porter

«I Figli di Baal» vince il Premio Cittadella-Magia urbana prêt-à-porter

In seguito al riconoscimento ricevuto per il libro «I Figli di Baal» di Francesca Costantino, il prestigioso Premio Cittadella-Magia urbana prêt-à-porter, abbiamo chiesto a Fabiana Redivo, fondatrice dell'associazione «Sogni nel cassetto» nonchè scrittrice fantasy, di scrivere un commento al romanzo vincitore.


Per gli amanti dell'urban fantasy stanchi delle storie di vampiri, I “I Figli di Baal – La guida rossa” è il libro giusto. Jason, Sean e Victoria incarnano tre aspetti del dio Baal, un'entità atlantidea proveniente dal pianeta Venere. Strettamente legati tra loro, non riescono mai a ricongiungersi, dispersi in  dimensioni spazio temporali diverse. Per continuare a soggiogare il genere umano, il demone Mephisto vuole impedire loro di ricongiungersi in un unico avatar. Passato e presente si alternano, si intrecciano indissolubilmente interagendo attivamente. Nonostante l'intreccio narrativo sia piuttosto complesso, il romanzo beneficia di un buon ritmo, di solidità nella struttura e l'interesse per la vicenda rimane sempre vivo. Intrigante e scorrevole, da leggere con un cd di Eric Clapton in sottofondo, il romanzo di Francesca Costantino ha pienamente meritato di vincere il Premio Letterario Nazionale Magia Urbana Pret-â-portér, edizione 2013.
________________________________________________________________________________________________

Fabiana Redivo, nata il 1° giugno 1960, a Trieste, città in cui vive assieme al marito Claudio Severini e il figlio Andrij.
Esordisce nel 2000 con Il Figlio delle Tempeste, (primo volume della Saga del mago Derbeer, nota anche come Derbeer dei Mille Anni). Nel 2005, l’ultimo dei sei romanzi che la compongono, La spada dei re, vince a Fiuggi il 31° Premio Italia quale miglior romanzo fantasy italiano, quando ormai la casa editrice è entrata a far parte del Gruppo Editoriale Mauri Spagnol (GeMS).
A seguito del successo ottenuto, nel sito centostoriecantastorie.it dà vita a un progetto che offre spazio agli appassionati per scrivere racconti o romanzi, da soli o in gruppo, ambientati appunto nel mondo di Derbeer.